Il Gioco di Ruolo può diventare una passione?

Tutti possono giocare a GdR, non tutti però si appassionano.

Se non hai mai giocato prima, non è facile capire se per te potrà diventare qualcosa più di uno svago. A volte capita persino un “Giocatore esperto” non abbia mai pensato se il GdR lo appassiona o se è un passatempo come un altro. In questo articolo riflettiamo su alcune domande che potrebbero aiutarti a trovare la risposta che stai cercando.

Quali giochi facevi da bambino?
Quali film preferisci?
Quali libri leggi volentieri?
Ti capita di fantasticare?
Muovere il personaggio o essere il personaggio?
Ti piacciono le sfide?

 

Quali giochi facevamo da bambini?

Capire quali basi abbiamo è un ottimo punto di partenza. Per me la base sono stati i librogame e il “gioco libero”.

Il librogame è un libro di ridotte dimensioni nel quale non devi solo leggere ma, tramite un meccanismo di numerazione dei capitoletti, puoi decidere le mosse e le azioni intraprese dal personaggio della storia, un preambolo alla possibilità di influenzare l’andamento dell’avventura tipico del gioco di ruolo.

Il “gioco libero” (io lo chiamo così) era una specie di rappresentazione immaginaria, nella quale vestivo i panni dei personaggi dei nostri cartoni animati preferiti. Vivevo avventure inventate da me, interagendo con l’ambiente circostante come fossi in un vero e proprio cartoon. Un’anticipazione dell’immedesimazione che i GdR ti permettono di avere.

Se queste fossero anche le tue basi, ovviamente non potrei che consigliarti di provare o approfondire il GdR, sicuramente fa per te.

Anche i videogame e i cosiddetti GdR online o MMPORG, possono essere indicativi della predisposizione al gioco di ruolo da tavolo, ma spesso il videogiocatore non è abituato ad alcune differenze importanti:
il GdR non è fatto di azione continua
il GdR non ti limita a muovere il personaggio ma puoi essere il personaggio

Quali film preferisci?

Benché sia più legato alla scelta dell’ambientazione giocare, ci sono alcune tipologie di film (o telefilm) che predispongono maggiormente a provare ciò che provano i protagonisti.

E’ il caso degli horror, che provocano nello spettatore l’ansia e la tensione che in quel momento sta vivendo il personaggio. In genere tutti quei film che causano un cosiddetto transfert sono buoni punti di partenza per capire se potrai sviluppare una passione per il GdR.

Nella mia esperienza sono entrato in contatto con numerosi Giocatori e la maggior parte di loro si è avvicinata al GdR grazie ai film fantasy, horror, anime,cartoni e/o film d’avventura (citiamo alcuni cult giusto per completezza: Il signore degli anelli, Star Wars, Indiana Jones, V per vendetta, Star Trek).

Pochissimi di loro hanno dimostrato di apprezzare film sentimentali e commedie; questo non significa che se a te piacciono il GdR non faccia per te. La nostra è solo una statistica ottenuta in 30 anni di esperienza e conoscenze di Giocatori, non è una chiave lettura universalmente valida.

Quali libri leggi volentieri?

Anche in questo caso, come per i film, il genere di libri letti spesso identifica un tipo di ambientazione preferita. Nella mia esperienza, e quella dei miei conoscenti, solitamente si spazia dal fantasy, al poliziesco, all’horror, al romanzo storico o fantascientifico.

Più che analizzare quale libro ti piace, può essere interessante rispondere alla domanda: come leggo il libro? Se divori capitolo dopo capitolo perchè vuoi sapere sempre di più, potresti frenare involontariamente la fantasia.

Spesso infatti mi è capitato, mentre leggevo un libro, di ipotizzare cosa avrei fatto io se fossi stato il personaggio. Alcune volte mi son reso conto di esser talmente entrato in sintonia col protagonista del libro (transfert empatico) da anticipare le sue mosse, capitoli e capitoli prima di leggerle. Questo metodo di lettura è in sé un segnale che il GdR potrebbe fare per te.

Ti capita di fantasticare?

Treccani definisce il termine FANTASTICARE così:

“ Lavorare con la fantasia, arzigogolare” e più raro “ripensare nella fantasia”

Come ogni nostra caratteristica anche la fantasia si può allenare. Mi capita spesso di immaginare cosa sarebbe successo se avessi detto o fatto quella cosa invece di quell’altra.
Si tratta di costruire nella mente una vera e propria scena simulata diversa dalla realtà. Questa “costruzione mentale” è utile a formare una mente adatta al GdR. Se non lo fai non significa che tu non sia portato per questo tipo di gioco (non devi essere un Walter Mitty per poter giocare a GdR); certo l’assenza di capacità di fantasticare porrà dei forti limiti alla possibilità di immedesimarsi in un personaggio giocante e quindi di vivere le sue avventure.

Muovere il personaggio o essere il personaggio?

Nel mondo del GdR c’è chi muove un personaggio facendogli compiere azioni, parlare o prendere decisioni sul da farsi, e c’è chi diventa il personaggio perché lo vive in prima persona provando ciò che prova lui e non ha bisogno di recitare o drammatizzare l’interpretazione.
Se tendi ad immedesimarti nel tuo Pg, sei senz’altro portato a giocare di ruolo. Non è una cosa semplice da ottenere l’immedesimazione, a volte ci si riesce, altre no; sicuramente bisogna cercarla per poterla trovare.
Il Gioco di Ruolo può comunque essere una tua passione anche se non entri nei panni dei tuoi Pg, però riceverai molto meno di quanto questo gioco potrebbe darti.

Ti piacciono le sfide?

La vita è una sfida. Il GdR è una sfida diversa da quella quotidiana, proprio perché sei chiamato a vivere la vita di qualcun altro (ti estranei dalle sfide della tua personale realtà e ti getti a capofitto in quelle del tuo personaggio, facendole tue e combattendole come farebbe lui).
L’altra sfida è riuscire ad Interpretare un personaggio differente dal nostro modo di essere (una sfida nella sfida). Proverai sensazioni e emozioni con le quali solitamente non hai a che fare (ad esempio se interpreti un PG malvagio e tu sei buono come il pane).

 

Se non ti sei rivisto in niente di quello che ho scritto, io ti consiglio comunque di provare a giocare ai GdR, perchè sono fonte di divertimento, di conoscenza e di riflessione. Se già ci giochi ma non sei soddisfatto, cerca di capire il perchè.

Ricordati che se ti iscrivi alle nostre Newsletter, riceverai tutti gli aggiornamenti del Blog, potrai suggerire argomenti, votare i nostri sondaggi, scaricare il materiale e diventare membro attivo della Community di noi Appassionati dei GdR.

Alcuni articoli consigliati:

Cos’è il Gioco di Ruolo

I lati positivi del Gioco di Ruolo

luglio 7th, 2017 by