I lati positivi del Gioco di Ruolo

Il GdR, per me una passione e per altri un passatempo, è un’attività dai molti lati positivi, che può darti molto più di quello che credi.

Il GdR è un’attività tranquilla

Cosa c’è di più sicuro di un gruppo di amici che si ritrovano per divertirsi a vivere storie e lanciare dadi. Niente ubriachi, nessuna droga, nessun malintenzionato.

La tua famiglia può dormire sonni tranquilli perché sa dove sei andato, con chi, a fare una tranquilla attività ludica, anche se non capiscono cosa fai praticamente (credo che i miei genitori ancora oggi, dopo 30 anni, non sappiano cos’è il GdR).

Il Gioco di Ruolo è evasione

Molte passioni sono cominciate come un modo per evadere dalla monotonia o problemi di tutti i giorni. Cosa c’è di meglio per fare questo che essere per qualche ora qualcun altro e vivere un’avventura? E’ il modo migliore per pensare a qualcosa di diverso dalla nostra quotidianità e vivere nuove esperienze.

Il GdR è socializzazione

Negli anni ho visto il grande potere che il GdR ha nel permettere alle persone timide di socializzare. Nel tempo si crea un gruppo di persone che si conoscono sempre meglio, che si accettano per quello che sono perché unite da una passione comune.

Mi è capitato di vedere persone che partecipavano con il solo scopo di incontrare periodicamente gli amici e farsene di nuovi (questo però è spesso un malus per chi è appassionato ed ha a che fare con chi non lo è). Grazie ai Gdr tante persone timide ed impacciate hanno imparato ad interfacciarsi con gli altri con meno paure e maggior naturalezza.

E’ un gioco istruttivo

Questo è sicuramente l’aspetto più interessante dei giochi di ruolo. Il GdR costituisce una vera e propria sperimentazione di vita; una simulazione di situazioni verosimili per il contesto in cui si sviluppano.

I giocatori  ed il Master possono assistere alle reazioni ed interazioni generate che, seppur simulate, costituiscono un interessante esempio di comportamento.

Avere a che fare con difficoltà da superare, enigmi da risolvere, obbiettivi da raggiungere tramite la collaborazione, sviluppa nei giocatori l’intuito, la scaltrezza e la conoscenza di se stessi e degli altri.

Fornisce spunti di riflessione

Visto come strumento formativo il GdR fornisce spunti di riflessione ed insegnamenti tipici dei racconti e dei romanzi. La differenza rispetto alla lettura è che il GdR ha il potere molto più grande di far assimilare pensieri, sensazioni ed esperienze, sfruttando due tecniche di comunicazione molto potenti:

  • lo storytelling
  • il gaming

Ti aiuta a capire gli altri

Il GdR può sviluppare le tue capacità di entrare nei panni di qualcun altro. Quando sei abituato ad adattare i tuoi ragionamenti a diversi modi di pensare e percepire il mondo, sei in grado di aver maggio empatia verso gli altri.

Puoi ipotizzare cosa provano e pensano le persone capendo le loro necessità. I migliori comunicatori sono quelli in grado di entrare in empatia con gli altri, perché intuiscono cosa dire e come dirlo.

Ogni personaggio e situazione diventa una sperimentazione sociale in cui gli insegnamenti vengono trasferiti con le esperienze.

Appassionarti ai GdR potrà darti tanto divertimento e grandi soddisfazioni. Ci sono tante persone famose ed affermate nel loro settore che sono, o sono state, giocatori di ruolo.

Ricordati che se ti iscrivi alle nostre Newsletter, riceverai tutti gli aggiornamenti del Blog, potrai suggerire argomenti e materiale e diventerai membro della Community di noi Appassionati dei GdR.

Alcuni articoli consigliati:

Gioco di ruolo: ecco cos’è

Le tre “i” del buon giocatore

aprile 8th, 2017 by